29/02/2016

Variazione calcolo penale energia reattiva

A partire dai consumi di energia elettrica di gennaio, entreranno in vigore nuove modalità di calcolo sulle penali per il superamento del consumo di energia reattiva da parte dei Clienti con potenza impegnata superiore a 16,5 kW, ai sensi della delibera 180/2013. Le penali applicate in bolletta, la cui entità è stata definita per l’anno 2016 dalla delibera 654/2015/R/eel, sono ancora differenziate sulla base di due scaglioni di prelievo dell’energia reattiva nelle fasce F1 e F2, ma viene modificata la definizione della prima soglia, sia relativamente al valore del cosφ medio mensile, che passa da 0,9 a 0,95, sia in relazione al superamento dei prelievi mensili di energia reattiva in tali fasce, con una riduzione della franchigia dal 50Ϻl 33Ͻella corrispondente energia attiva. Inoltre, in presenza di particolari condizioni – come ad esempio un cosφ medio mensile minore di 0,7 – il gestore della rete potrà chiedere al Cliente un adeguamento dell’impianto e, in casi limite, potrà sospendere il servizio. Al fine di evitare l’applicazione delle penali, consigliamo di analizzare lo stato attuale del proprio sistema, verificando la possibilità di integrare la propria capacità di rifasamento installando nuova potenza reattiva. Per maggiori dettagli consulta la Delibera AEEGSI sul sito www.autorita.energia.it/it/docs/13/180-13.htm
TORNA ALL'ELENCO DELLE NEWS
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ulteriori informazioni